Webcam a Trapani e provincia

Mappa Monitor City

San Giovanni Lilibeum - Chiesa di S. Giovanni Battista

San Giovanni Lilibeum - Chiesa di S. Giovanni Battista

L'isolata chiesetta, eretta nel 1555 e conosciuta anche come chiesa di S. Giovanni al Boeo, custodisce una statua cinquecentesca del Battista attribuita ad Antonello Gagini. Dalla chiesa si accede all'antro della Sibilla Lilibea, che secondo la leggenda qui avrebbe abitato e sarebbe stata sepolta, con resti di un mosaico romano del sec. III d.C. e tracce di affreschi.

Attualmente, dopo decenni è in corso lo scavo di una vasta area della città, da sempre custodita dalle istituzioni ma mai scavata, ovvero l'area dove sorgeva l'antica città cartaginese prima, e romana poi, di Lilibeo. Gli scavi avevano avuto avvio negli anni settanta con il rinvenimento di un'insula romana. Gli anni 2000 stanno segnando una svolta: non ultime le scoperte del decumano massimo, della Venere Callipige del II secolo e di innumerevoli tracce di civiltà antiche (camere mortuarie, pavimentazioni, utensili, resti di abitazioni e di strade).

In particolare, nel 2007, nello scavo di San Giovanni, è stata rinvenuta la pavimentazione cinquecentesca dell'omonima chiesa, e nello scavo adiacente ad essa, una colonna crollata su una pavimentazione in marmo bianco.

In tutti gli scavi dell'area, gli strati di terra visibili sono un mix di terra e pezzi di terracotta, anfore, monete, e vari segni dell'antica civiltà. Nel mese di luglio del 2008, è stata scoperta una statua di Iside, e diverse scritture che anticipano la presenza di un tempio di Ercole nella zona archeologica di Porta Nuova, destinata ad occupare una posizione centrale nel contesto delle città puniche della Sicilia (Mozia e Lilibeo, due delle quattro città puniche della Sicilia insieme a Solunto e Palermo, si trovano a Marsala).

Lascia un Commento

La tua email non sarà pubblicata. Compila tutti i campi contrassegnati con *